Agevolazioni per le imprese già confiscate o sequestrate alla criminalità organizzata – MISE

Sostegno a programmi di investimento e sviluppo delle aziende sottratte alle organizzazioni mafiose e/o a quelle che gestiscono aziende o beni confiscati

Obiettivo

Valorizzare aziende e beni confiscati, generando così occupazione e rinascita sociale

  • La misura si rivolge ad imprese (iscritte nel registro delle Imprese e con un rapporto tra patrimonio netto e totale dell’attivo di bilancio non inferiore al 5% con riferimento all’ultimo bilancio approvato) di qualunque dimensione, operanti in tutti i settori e su tutto il territorio italiano, e che rientrano nelle seguenti fattispecie:

    1. imprese sequestrate o confiscate alla criminalità organizzata
    2. imprese che hanno acquistato o affittato imprese sequestrate o confiscate o loro rami di azienda
    3. cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati
    4. cooperative di lavoratori dipendenti dell’impresa confiscata affittuarie o cessionarie di beni aziendali confiscati

    Inoltre, l’impresa avere un flusso di cassa (cash flow) non inferiore alla somma degli impegni annuali per capitale derivanti dal finanziamento agevolato richiesto e degli altri finanziamenti già erogati all’impresa beneficiaria nell’esercizio in corso e negli esercizi precedenti e in essere alla data di presentazione della domanda; le capacità di rimborso sono valutate su tre bilanci previsionali; deve essere presentato dall’impresa business plan triennale

     

  • Sono considerati ammissibili interventi relativi a sostegno

    1. del fabbisogno finanziario, determinato da un insufficiente accesso al credito bancario o dalla sua contrazione;
    2. degli investimenti produttivi, per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, per ristrutturazione e riorganizzazione aziendale, finalizzati alla tutela e incremento dei livelli occupazionali ed emersione del lavoro irregolare
  • L’agevolazione consiste in un finanziamento del Ministero:

    1. a tasso zero;
    2. di importo non inferiore a euro 50.000 e non superiore a euro 2.000.000;
    3. di durata compresa tra i tre e i quindici anni, comprensivi di un periodo di preammortamento massimo di cinque anni;
    4. senza alcuna forma di garanzia né personale, né reale, né bancaria, né assicurativa;
    5. erogato alle imprese beneficiarie in due quote se si tratta di finanziamenti per liquidità (fabbisogno finanziario) o in tre quote di un terzo ciascuna se si tratta di finanziamenti a fronte di investimenti (a stato avanzamento lavori);
    6. concesso nei limiti di intensità agevolativa previsti, a seconda del settore di appartenenza del soggetto beneficiario, dai Regolamenti de minimis

    Scadenza

    Esaurimento risorse


    Altri Bandi:    
    Bandi Europei

    Bandi Nazionali

    Bandi Regionali

    Altre notizie:
    Dall’Europa

    Dall’Italia

    Da Agemed

  • Esaurimento risorse

Inserisci i tuoi dati per richiedere informazioni

Accetto la privacy policy