Video games and immersive content development – Programma Europa Creativa – Sottoprogramma MEDIA – Commissione Europea

Fondi alle società di produzione di videogiochi e ad altre società di produzione di contenuti immersivi per sviluppare opere con un alto livello di originalità e valore innovativo e creativo, e che hanno un alto livello di ambizione commerciale e ampio potenziale transfrontaliero per raggiungere i mercati europei e internazionali.

Obiettivo

Aumentare la capacità dei produttori di videogiochi europei, degli studi XR e delle società di produzione audiovisiva di sviluppare videogiochi ed esperienze immersive interattive con il potenziale per raggiungere un pubblico globale.

  • La misura si rivolge a persone giuridiche, pubbliche e private, attive nei settori culturali e creativi con sede in uno dei paesi ammissibili, ovvero:

    • Paesi partecipanti a Europa creativa:
    • Stati membri dell’UE (compresi paesi e territori d’oltremare (PTOM)
    • paesi extra UE:
    • paesi SEE elencati e paesi associati al Programma Europa Creativa (paesi associati) o paesi con cui sono in corso trattative per un accordo di associazione e in cui l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione 

     

    Che inoltre presentino le seguenti caratteristiche

    • Avere sede in uno dei paesi partecipanti alla sezione MEDIA del Programma Europa Creativa ed essere di proprietà diretta o presentare una partecipazione maggioritaria di cittadini di tali paesi; per le società quotate in borsa, la sede della borsa sarà presa in considerazione per determinarne la nazionalità;
    • essere società europee di produzione di videogiochi, studi XR e aziende di produzione audiovisivi che possono dimostrare una recente esperienza nella produzione opere ammissibili distribuite commercialmente.

     

    Altre entità possono partecipare ad altri ruoli consortili, come partner associati, subappaltatori, terzi che forniscono contributi in natura, etc.

     

    Casi specifici

    • Persone fisiche — NON sono ammissibili le persone fisiche (ad eccezione dei lavoratori autonomi, ovvero le imprese individuali, dove la società non ha diritti legali personalità distinta da quella della persona fisica.
    • Organizzazioni internazionali — Sono ammissibili le organizzazioni internazionali. Le regole su paesi ammissibili non si applicano a loro.
    • Entità prive di personalità giuridica — Entità prive di personalità giuridica ai sensi del loro diritto nazionale possono partecipare in via eccezionale, a condizione che i loro rappresentanti hanno la capacità di assumere obblighi legali per loro conto e offrire garanzie per la tutela degli interessi finanziari dell’UE equivalente a quello offerto da persone giuridiche
    • Associazioni e gruppi di interesse — Possono partecipare gli enti composti da membri come “beneficiari unici” o “beneficiari privi di personalità giuridica”
    • Una società europea di produzione di videogiochi, studio XR o azienda di produzione audiovisiva — azienda il cui obiettivo e attività principale è la produzione/sviluppo di videogiochi, sviluppo di software (di intrattenimento) o produzione audiovisiva (o equivalente) come indicato nei documenti di immatricolazione nazionale, salvo la registrazione in codici attività specifici non sia richiesta dal diritto nazionale, nel qual caso lo stato di società di produzione/sviluppo di videogiochi, studio XR o società di produzione audiovisiva sarà verificata sulla base del track record della società. Le public companies non sono candidati ammissibili ai sensi del presente Bando;
    • Aziende con esperienza recente nella produzione di idonei distribuiti commercialmente opere sono aziende che hanno prodotto o sviluppato:

     

    • un progetto ammissibile (ossia non uno dei tipi di progetti non ammissibili elencati nella sezione Attività idonee) videogioco narrativo o (interattivo o non interattivo) esperienza narrativa immersiva che è stata distribuita commercialmente nel periodo compreso tra il 01/01/2019 e il termine per la presentazione delle domande;
    • Work-for-hire, ovvero progetti per i quali si trattava di un lavoro di sviluppo o di produzione subappaltato al richiedente da un’altra società, non è ammissibile, né lo sono progetti sui quali un membro della società richiedente ha un credito personale;
    • Non sono ammissibili nemmeno le opere in Accesso anticipato perché non completate funziona ancora e sono ancora in fase di sviluppo. Per dimostrare la distribuzione commerciale dell’opera precedente, il richiedente deve essere in grado di fornire una vendita rilevante report che mostra le vendite nel periodo compreso tra il 01/01/2019 e la data del termine per la presentazione.

     

    • Paesi che stanno attualmente negoziando accordi di associazione — Beneficiari dei paesi con trattative in corso (vedi elenco sopra) possono partecipare al bando e possono firmare sovvenzioni se le trattative si concludono prima della firma della sovvenzione (con effetto, se previsto nel contratto).
  • Verrà dato supporto allo sviluppo di opere e prototipi di narrazione interattivi con contenuti originali e/o gameplay di qualità destinati alla produzione ed allo sfruttamento commerciale globale tramite PC, console, dispositivi mobili, tablet, smartphone e altre tecnologie.

     

    Sono ammissibili solo attività legate alla fase di sviluppo dei videogiochi narrativi e esperienze immersive narrative interattive, indipendentemente dalla piattaforma o prevista metodo di distribuzione. La fase di sviluppo è intesa come fase a partire dalla prima idea fino alla produzione del primo prototipo giocabile o prima versione di prova, a seconda dell’evento che si verifica per primo.

     

    Per essere considerata narrativa, la storia deve essere raccontata o mostrata per l’intero gioco (storytelling in-game) o esperienza immersiva interattiva, e non solo come introduzione o conclusione.

     

    I seguenti progetti non sono ammissibili (sia come lavoro precedente che come lavoro presentato per finanziamento):

    • giochi di puzzle, giochi di memoria, giochi sportivi, giochi di corse, giochi di corsa, giochi di ritmo/canto/danza, giochi sociali, giochi a quiz, giochi di società, giochi di combattimento, giochi di parole e di ortografia, giochi di numeri, giochi mentali, anche se hanno un elemento narrativo;
    • progetti in cui l’istruzione professionale, la formazione o la terapia sono il principale obiettivo;
    • progetti e installazioni artistiche multimediali;
    • tour immersivi, eventi, video musicali ed esperienze immersive utilizzati in dettaglio;
    • opere di natura promozionale facenti parte di una campagna promozionale o pubblicità per uno specifico, destinazione (turismo), prodotto e/o marchio e produzioni istituzionali per promuovere una determinata organizzazione o le sue attività;
    • progetti che includono materiale pornografico o razzista o che promuovono la violenza;
    • piattaforme per giochi o esperienze interattive e siti web in essere, o dedicato specificatamente a, piattaforme social, social network, forum internet, blog o attività simili;
    • strumenti e servizi software finalizzati esclusivamente allo sviluppo tecnologico e/o utilizzato esclusivamente per sviluppare ulteriormente giochi già esistenti o interattivi concetti di esperienza;
    • opere di consultazione (enciclopedie, atlanti, cataloghi, banche dati e simili), opere “how-to” (guide didattiche, manuali e simili) e e-book (interattivi);
    • servizi informativi o puramente transazionali.
  • Il contributo è in forma di una tantum, a copertura di un massimo del 50% delle spese sostenute, e comunque entro un massimale di 150.000 euro a progetto.

    Scadenza

    Le domande dovranno essere inoltrate entro le ore 17 del 12 Aprile 2022.

  • Le domande dovranno essere inoltrate entro le ore 17 del 12 Aprile 2022.

Inserisci i tuoi dati per richiedere informazioni

Accetto la privacy policy