Credito d’imposta per la formazione 4.0

La legge di Bilancio 2018 istituisce il nuovo credito d’imposta per la formazione del personale delle imprese sulle tematiche Industria 4.0. La finalità è di stimolare gli investimenti per la formazione del personale nelle materie specifiche previste dal piano nazionale Impresa 4.0.

È rivolto alle imprese residenti nel territorio dello Stato, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

Le agevolazioni fiscali sono varie. Il credito è attribuito nei seguenti modi:

-50% per le piccole imprese e nel limite massimo di 300.000 euro per ciascun benificiario;

-40% per le medie imprese e nel limite massimo di 300.000 euro;

-30% per le grandi imprese e nel limite massimo di 200.000 euro.

Le giornate di formazione devono essere pattuite tramite contratti collettivi aziendali o territoriali. La misura è automatica ed è applicabile alle spese in formazione sostenute nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2018.

La modalità di ricevuta del credito avviene attraverso dichiarazione dei redditi (Irpef e Ires, a seconda che l’investitore sia persona fisica o giuridica).

Altre notizie:
Dall’Europa

Dall’Italia

Da Agemed