Formazione 4.0, dal MISE decreto che incrementa le intensità di aiuto

Il ministro Giorgetti ha firmato il decreto attuativo che prevede un innalzamento delle aliquote di sostegno alla formazione 4.0 e per lo sviluppo di nuove competenze digitali, a patto che le attività formative (che riguarderanno i settori delle vendite e marketing, informatica, tecniche e tecnologia di produzione) siano condotte da soggetti certificati dal Ministero. 

In particolare, le nuove aliquote del credito d’imposta per la formazione 4.0 vengono incrementate:

• dal 50% al 70% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 300.000 euro per le piccole imprese;

  • • dal 40% al 50 % delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250.000 euro per le medie imprese.

Per le grandi imprese il credito rimane al 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di 250 mila euro.

Sono stati inoltre previsti dei criteri di giudizio propedeutici all’erogazione del finanziamento, basati sull’effettivo conseguimento da parte dei lavoratori delle competenze professionali 4.0, tramite un sistema di certificazione dei risultati.

Il decreto è stato inviato alla Corte dei Conti per la registrazione ed entrerà in vigore dopo pubblicazione in Gazzetta ufficiale.